Chi siamo Dove siamo La Storia Mappa del sito
Contatti Adesioni Photogallery Uscite sul territorio
Il Lago del Segrino
 
 
 
 

Il Lago del Segrino

Il lago del Segrino è un piccolo specchio d’acqua di origine glaciale.
Viene alimentato dalle piogge meteoriche,
 dagli scarichi della zona,  da alcune sorgenti,
Le sue acque sono fortemente inquinate
dagli scarichi delle case della zona e da due fabbriche.
I suoi bassi fondali fangosi sono sempre in movimento
 a causa delle frequenti gare di sci nautico
 che vengono organizzate sul lago con grave danno della popolazione ittica.
Il risanamento di queste acque è stato il primo “sogno”
di G. Acherman, Fondatore e Presidente del nostro Gruppo.
Come vedete, dopo anni di battaglie,  il sogno è diventato realtà


 

Il Gruppo  Naturalistico della Brianza
e
Il Lago del Segrino

 
due storie intrecciate
 
1960

 Nasce a Canzo il Gruppo Naturalistico della Brianza con lo scopo di proteggere la natura in Lombardia.

   
1965

Il lago del Segrino è fortemente degradato: le  sponde sono  erose dalle  onde dei motoscafi e le acque  sono inquinate da scarichi biologici, detersivi  e scarichi industriali

   
1966

Il GNB inizia la sua azione in favore del lago, sensibilizzando l’ opinione pubblica e le Amministrazioni locali.

   
1968

Si indicono riunioni per chiedere la proibizioni delle costruzioni sulle rive del lago, degli scarichi fognari e della navigazione a motore.

   
1969

Si chiede e si ottiene la proibizione di una strada attraverso il canneto e l’ampliamento della strada a est del lago (ora strada pedonale).

   
1972 Si raccolgono 8000 firme in favore delle richieste a salvaguardia
   
1973

PRIMA VITTORIA: SI OTTIENE IL DIVIETO DI NAVIGAZIONE A MOTORE.

   
1973 Vengono presentate alle Amministrazioni le prime analisi chimiche delle acque del lago.
   
1978

GLI SCARICHI INQUINANTI VENGONO IN PARTE ABOLITI E LE ACQUE MIGLIORANO.

   
1980 Si chiede e si ottiene dal Consiglio Regionale una legge per la protezione della flora spontanea.
   
1980 Con il contributo dei Soci si acquistano e si piantano 50 piante sulle sponde del lago.
   
1984

Alle prime piogge di primavera i rospi che vivono  nei  boschi  attorno  al  lago, attraversano la strada provinciale per deporre le uova nel lago ma vengono decimate dalle automobili di passaggio. Tra i primi in Italia, IL GNB attua una iniziativa per proteggere questo passaggio e salvare i rospi dall’annientamento. Azione ripetuta per parecchi anni.

   
1981

Si chiede e si ottiene un legge Regionale per la protezione dei piccoli animali (es. Rane e Lumache).

   
1982

Gli scarichi inquinanti diminuiscono e le acque migliorano.

   
1984 IN COLLABORAZIONE CON LE AMMINISTRAZIONI LOCALI SI CHIEDE E SI OTTIENE CHE IL LAGO DEL SEGRINO DIVENTI PARCO
   
1987 Viene costituito il Consorzio del Parco che continua l’opera di ricupero del Lago.
   
1990 Gli scarichi fognari sono quasi aboliti e le acque tornano chiare
   
1996 Vengono acquistati alcuni recipienti per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi
   
1997-oggi Il Consorzio del Lago continua l’opera del GNB, attuando molte iniziative per rendere questo lago sempre più pulito ed accogliente. Il GNB collabora alle varie iniziative
   
   
 

 
 

 
 
Gruppo Naturalistico della Brianza - 22035 Canzo (Co) casella postale 28 - Tel. e Fax 031 68 18 21 - E-mail: info@grupponaturalisticobrianza.it